10 motivi che ti possono spingere a cambiare acconciaturaPrev 8 domande a Eliseo Evangelista, Salon Manager di CagliariNext
Addio elastico: le alternative per legarsi i capelli
Accessories by Zara

Acconciature facili e veloci

Addio elastico: le alternative per legarsi i capelli

Vorresti trovare una soluzione originale al solito e classico mollettone o elastico per raccogliere i capelli lunghi? Sette facili metodi per migliorare la tua acconciatura coi capelli legati.

Raccogliere i capelli è, per molte donne, non solo una necessità ma anche una questione di stile: accade spesso che si tenda a scegliere sempre lo stesso raccolto, come ad esempio la coda di cavallo, perché non si hanno molte idee su come raccogliere i capelli. Esistono però molte opzioni eleganti e curiose per raccogliere i capelli senza utilizzare né elastici né mollettoni.

 

7 modi per raccogliere i capelli

La prima opzione è quella di usare un foulard: i foulard più adatti per i capelli sono quelli in cotone, che garantiscono un pò di presa in più rispetto a quelli in seta, che invece tendono a scivolare con i capelli. I foulard possono essere utilizzati in molti modi diversi: ad esempio è possibile indossarli come una fascia per i capelli, legarli per creare una coda di cavallo lasciando pendere le punte, oppure intrecciarli insieme ai capelli per una treccia o uno chignon molto particolare. Le possibilità sono infinite, ed utilizzando ogni volta un foulard diverso potrete godere di pettinature sempre diverse.

Se invece volete raccogliere i capelli ma non avete a disposizione nessuno strumento, potrete utilizzare una matita o una bacchetta: sembra impossibile che uno strumento così piccolo possa riuscire a tenere a bada tutti i propri capelli; non solo è possibile, ma anche molto semplice e veloce. È sufficiente raccogliere i capelli con le mani in una coda di cavallo (senza legarla), facendo poi ruotare la mano in modo da avere il dorso dal lato della nuca. Ruotate poi la mano e i capelli verso l’alto, senza spostare le dita dal raccolto, in modo da formare un “passante” di capelli. Continuate a ruotare i capelli fino a nascondere tutte le lunghezze, poi inserite la matita nel passante che avete creato, facendola ruotare e infilandola nella direzione opposta in modo da fermare bene i capelli.

Anche con le forcine è possibile realizzare moltissimi raccolti diversi: il più semplice consiste nel fare una coda con le mani, iniziare ad attorcigliare i capelli su se stessi, mantenendo il raccolto vicino alla testa e fissando il tutto con delle forcine man mano che si va avanti. Questa è la tecnica comunemente usata dalle ballerine, e permette di creare uno chignon che resisterà a tutte le attività della giornata. Sul web è possibile trovare moltissime idee per raccogliere i capelli utilizzando le forcine: si tratta del modo ideale se avete capelli fini o molto scivolosi, difficili da raccogliere.

 

Un’altra opzione è quella della ciambella, che può essere utilizzata per realizzare uno chignon ordinato e voluminoso: per utilizzarla è necessario raccogliere i capelli in una coda con un elastico, fare passare i capelli attraverso il buco della ciambella e poi ricoprire la ciambella stessa con i capelli, fermandoli con un ulteriore elastico. Le punte potranno essere lasciate libere per un look più disordinato oppure avvolte intorno alla base della ciambella per un aspetto più ordinato.

Chi invece predilige un look romantico potrà optare per un nastro: anche in questo caso sarà opportuno scegliere un nastro in cotone, in modo da non farlo scivolare eccessivamente sui capelli. Il nastro potrà essere utilizzato come un elastico, per fermare una coda o una treccia, oppure sarà possibile intrecciarlo sui capelli come una bandana. Potrete inoltre realizzare dei romantici fiocchi che impreziosiranno ulteriormente le vostre acconciature.

Un accessorio per capelli che negli ultimi anni ha acquisito una crescente popolarità è invece il “calzino”. Tranquille: non si tratta di un vero calzino, ma di una fascia in microfibra rinforzata all’esterno con del fil di ferro, al cui centro si fanno passare i capelli. Utilizzarlo è molto semplice: bisogna fare passare i capelli nel foro centrale, facendo poi scivolare il “calzino” fin quasi alle punte. Poi si procederà ad arrotolare, in vari modi, i capelli sul calzino, fissandoli infine incrociando le due parti laterali. La struttura rigida in fil di ferro manterrà fermi i capelli, realizzando in breve tempo un raccolto elegante ed ordinato. In genere insieme a ogni calzino viene dato un foglietto di istruzioni, che mostrerà tutte le pettinature realizzabili: con la vostra fantasia, però, potrete realizzarne altre.

Infine, un classico delle acconciature sono le trecce: anche in questo caso, la scelta è vastissima. Potrete realizzare una sola treccia o due, una treccia normale, francese, olandese o a lisca di pesce; una treccia laterale o centrale, alta o bassa. Esistono inoltre alcune “finte” trecce che richiedono solo l’utilizzo di elastici per simulare una treccia voluminosa ed elegante, senza intrecciare realmente i capelli. Ideali per aggiungere volume o per ottenere un look romantico, le trecce sono perfette per tutti i capelli e per ogni stagione.

For you